Area riservata
Email Password
Non sei ancora registrato?  Registrati
hai dimenticato la password? clicca qui Accedi
Errore
Per favore compila i campi login e password. Nome utente o password non validi.

Per favore prova ancora.
OK
chiudi
premio ika 2013
 
scopri app
Scopri l’App
Il modo più semplice per scoprire la
Valsugana a portata di Smartphone
 
Prenota La Tua Vacanza
Aree e località
TutteLaghi - TermeCalceranica al LagoCaldonazzoLevico TermeNovaledoPergine ValsuganaRoncegno TermeTennaVetriolo TermeVignola FalesinaLagorai – Bassa ValsuganaBienoBorgo ValsuganaCarzanoCastelnuovoGrignoIvano FracenaOspedalettoRonchi ValsuganaSamoneScurelleSperaStrignoTelveTelve di SopraTorcegnoVilla AgnedoValle del TesinoCastello TesinoCinte TesinoPasso BroconPieve Tesino
Arrivo
Notti
1234567891011121314151617181920212223242526272829303132333435363738394041424344454647484950
Partenza il 
Tipo alloggio
Adulti
Bambini
12345678910111213141516171819
01234
Cerca
Prenota La Tua Vacanza
 

Parco Terme di Levico

Mappa
Scegli Aree protette e Parchi Arboreto del Tesino - Giardino d'EuropaBiotopo di RoncegnoBiotopo I MughiBiotopo InghiaieBiotopo Lago PudroOasi WWF di ValtrigonaParco Ai Tre CastagniParco La CascatellaParco Terme di LevicoParco Terme di RoncegnoParco Torrente GrignoRiserva Naturale Provinciale FontanazzoOasi Faunistica
Parco Terme di Levico

Vero e proprio arboreto con piante bellissime e maestose, il Parco delle Terme di Levico è uno dei simboli della cittadina termale, nonché il più importante giardino storico trentino

Il parco fu creato sul finire del 1800 in concomitanza con i lavori per la costruzione dello stabilimento-bagni e del Grand Hotel, che iniziarono nell’autunno del 1898. Oltre 12 ettari di campagna furono trasformati in parco, che venne disegnato e realizzato da Giorgio Zill, giardiniere di rango, giunto appositamente da Norimberga.

Il 12 giugno 1900 l’arciduca d’Austria Eugenio visitò in anteprima le nuove terme con il Grand Hotel, il parco, la villa per la direzione e l’impianto per l’imbottigliamento delle acque minerali, che vennero ufficialmente inaugurati il 16 giugno con una pomposa e solenne cermonia alla presenza delle più alte autorità e di illustri invitati da tutta Europa.

Il Parco, aperto tutto l’anno al pubblico, occupa una posizione favorevole alla crescita di un gran numero di specie arboree, non solo locali, ma anche esotiche. I laghi di Levico e Caldonazzo agiscono da moderatori climatici riducendo gli sbalzi di temperatura fra il giorno e la notte e fra le stagioni.

Tra le numerose specie presenti, ricordiamo la sequoia gigante (pianta tipica del Nord America), la magnolia (originaria del Sud America), il pino ed il cedro (Himalaya), abeti (Canada) e splendidi esemplari di faggio e di acacia. Non mancano alberi ornamentali originari della Cina come il Ginkgo Biloba, specie introdotta in Europa nel 1750, e la Tuia, pianta che cresce spontanea nelle regioni occidentali dell’America del Nord. Si trovano anche maestosi esemplari di tigli, betulle, querce, piante di glicine (arbusto originario dell’Asia orientale), abete odoroso (molto diffuso in Nord America), agrifoglio e acero.

Infine vi sono specie tipiche della regione alpina come il larice, l’unica conifera che d’inverno perde gli aghi dopo essersi colorata di tinte che vanno dall’arancio al giallo.

Dal 2016 il Parco delle Terme di Levico è entrato a far parte della rete dei Grandi Giardini Italiani (come già Arte Sella): un grande riconoscimento per l'’attenzione dell’ente pubblico nei confronti di aree di interesse storico.


Eventi da non perdere nel parco:
Ortinparco, manifestazione dedicata agli orti e alle piante - in primavera
Vivere il Parco, programma di attività del Parco delle Terme - in estate
I Mercatini di Natale di Levico Terme - in inverno





Casse ruraliMontura

Main Sponsor

Casse rurali montura Sant'Orsola

Sponsor

Levico acque Birra lagorai LagorAir Levico Frutta Casearia Monti Trentino Valsugana Sapori

Media Partner

Trentino Mese

partner