trentino
prenota
Prenota!
Eventi
Social
Clicca e scopri gli Eventi e le attività In Valsugana Esplora il nostro Social wall #livelovevalsugana

Val di Sella

Un po’ “paradiso” in clorofilla, un po’ “pinacoteca” en plein air, Sella seduce chiunque le si avvicini. Sia che il visitatore appartenga alla sempre più nutrita schiera degli escursionisti, sia che questa si confonda a quella categoria di persone che della natura e dell’arte trattengono emozioni intense, messaggi e sollecitazioni.

Ogni ospite della “valle beata”, infatti, è attratto da quella sua impercettibile, sublime mescolanza di elementi apparentemente nascosti che solo pochi luoghi sanno offrire: armonia di spazi, di forme, di luci e colori.

Rarità assolute che si traducono in momenti incancellabili di letizia e di benessere interno. Qualcuno, s’appaga del verde aperto del fondovalle, addomesticato dall’opera dell’uomo e punteggiato da romantiche costruzioni dal sapore passato; altri, s’accontentano della frescura innata dei suoi boschi selvaggi o della solennità dei colossi vegetali presenti. C’è, poi, chi s’addentra tra le sue guglie tremendamente belle da pochi raggiungibili e chi, invece, è attirato da preziosità geologiche, faunistiche oppure botaniche esistenti. In un signorile Ottocento, Francesco Ambrosi, Naturalista eccelso, la setacciò per queste sue peculiarità biologiche mentre Vittoria de’ Aganoor ne cantò le grazie del paesaggio alpestre e dei suoi fiori che “han del cielo il riso”; Giovanni Segantini, pittore ancor adolescente, ne trasse ispirazione per i suoi futuri, mirabili dipinti ed Alcide De Gasperi, padre d’Europa, elesse Sella a sua dimora preferita.

Oggigiorno, una rassegna qualificata di opere d’arte plasmate da mani sensibili con i prodotti del regno vegetale e minerale si offre al visitatore lungo percorsi soavi denominati ArteNatura. È un ulteriore tocco magico che accresce la voglia di visitarla. Davvero, è il caso di dire … “hic manebimus optime!”.


Inverno

Occorre vivere la natura senza profanarla, portando via soltanto ricordi ed immagini, lasciando traccia appena dell’impronta dei propri piedi...
È questo lo spirito giusto per godere appieno della natura e dei silenzi invernali della Val di Sella, magari con un passeggiata con le racchette da neve ai piedi o con gli sci da fondo lungo i 10 chilometri di piste battute. Ogni anno in inverno viene organizzata dagli Alpini di Borgo e dai numerosi volontari la famosa Ciaspol-A.N.A., spettacolare gara con le racchette da neve.


Come raggiungere la Val di Sella:

Borgo Valsugana è raggiungibile con la SS. 47 della Valsugana o con la Ferrovia Trento-Venezia. Dista circa 35 km da Trento e 100 km da Padova. Gli aeroporti più vicini sono il “Catullo” di Verona e il “Marco Polo” di Venezia. La Val di Sella dista circa 7 km da Borgo Valsugana e si trova a 900m di quota.
Tutte le domeniche ed i giorni festivi compresi tra giugno e settembre viene organizzato un servizio di bus navetta gratuito che collegherà le due stazioni poste rispettivamente presso la locanda “Al Legno” e il parcheggio Carlon. In occasione della prima ed ultima corsa il bus effettuerà una sosta presso la stazione di Borgo Valsugana Est.
unchecked checked
Richiedi Informazioni
Idee vacanza
Invia!